REALIZZAZIONI IMPERFOGLIA

IMPERMEABILIZZAZIONE DISCARICHE

Dal 1991, Imperfoglia si è prevalentemente specializzata nei lavori relativi all’esecuzione di rivestimenti impermeabili nell’ambito di opere di bonifica e protezione ambientale, sia nel settore pubblico che in quello privato.

Le principali attività sono state svolte in discariche controllate e in discariche per rifiuti speciali attraverso la posa di geomembrane in HDPE e LDPE, materassini bentonitici, georeti, geostuoie, materassini drenanti e tutte le tipologie di prodotto presenti nel mercato volti alla protezione e all’impermeabilizzazione dei siti.

Queste attività vengono svolte secondo le disposizioni della norma UNI 10567, mantenendo il personale aziendale costantemente formato e aggiornato con i corsi tenuti periodicamente dall’Istituto Italiano di Saldatura.Imperfoglia inoltre dispone di personale specializzato per l’esecuzione di verifiche della tenuta dei manti impermeabili mediante ispezione geoelettrica.

Imperfoglia opera cercando di dare un servizio completo, tramite azione diretta o avvalendosi di collaborazioni ormai consolidate nel tempo, che si estende dall’azione preliminare della profilatura di fondo e pareti della discarica fino alla realizzazione dei sistemi di captazione del biogas e di drenaggio delle acque meteoriche e del percolato.

CAPPINGS

La progettazione e la realizzazione di un sistema di copertura definitivo (capping) per una discarica di R.S.U. rappresenta uno dei problemi ingegneristici fondamentali per la corretta impermeabilizzazione dei rifiuti contenuti nel bacino.

La normativa italiana, che si è espressa in merito, prescrive la realizzazione di uno strato di 50 cm di materiale inerte granulare. Questo tipo di sistema, però, non si coniuga con le attuali esigenze di spazio all’interno delle vasche e incontra delle difficoltà nella posa in opera soprattutto lungo scarpate inclinate.

Queste problematiche hanno condotto il mercato verso la ricerca di sistemi alternativi più efficienti e duraturi, trovando una risposta nei materiali geosintetici, che sono veloci da posare, più prestanti dal punto di vista idraulico rispetto allo strato granulare, decisamente meno ingombranti, hanno una minore incidenza dei costi di trasporto e soprattutto possono essere posati su terreno di qualsiasi inclinazione.

Imperfoglia realizza coperture provvisorie e definitive che prevedono tecniche di captazione del biogas, delle acque meteoriche e di controllo dell’erosione della copertura stessa, mediante posa in opera di geomembrane in HDPE ed LDPE, geocompositi bentonitici, drenanti e di rinforzo ed installazione di un sistema di tubi per l’allontanamento delle acque meteoriche.

BARRIERE VERTICALI

Uno dei sistemi di bonifica di zone contaminate è quello di confinare l’area. Imperfoglia vanta una consolidata esperienza in questo campo e realizza sistemi di confinamento verticale per mezzo di diaframmi plastici, con i quali l’azione impermeabile della miscela bentonitica e della geomembrana in HDPE collaborano all’isolamento della zona. Infatti, l’area contaminata viene individuata e circondata da uno scavo di profondità variabile che viene poi riempito da un fango bentonitico, nel quale vengono inserite le barriere verticali in HDPE.

In questo campo, Imperfoglia si distingue dai concorrenti grazie alle tecnologie che utilizza. Infatti, ha realizzato un impianto automatico di accoppiamento delle geomembrane che sono collegate tramite giunti ad incastro, minimizzando così l’eventuale errore grossolano e/o geometrico derivante dagli operatori. Inoltre, si avvale di una macchina costituita da un rullo semovente e motorizzato studiato appositamente per questo tipo di lavorazione.

Tale sistema permette di raggiungere elevate profondità senza dover sollevare ed esporre i grandi pannelli all’immancabile effetto vela. Grazie a questi accorgimenti, Imperfoglia è riuscita a raggiungere 35 m di profondità nella posa di questa barriere lavorando anche in giornate molto ventose.

AMBIENTI CONFINATI

Imperfoglia ha realizzato molteplici interventi di impermeabilizzazione in ambienti confinati, in alcuni casi l’obbiettivo è stato quello di rendere impermeabile e a tenuta stagna vasche e cisterne in cls, in altre circostanze lo scopo è stato quello di interrompere il percorso di migrazione della contaminazione tra sorgente e ricettore.

Quest’ultimo è il caso specifico di un seminterrato di una palazzina dove era prevista la messa in sicurezza permanente dell’edificio mediante l’impermeabilizzazione superficiale della pavimentazione attraverso la posa in opera di un pacchetto impermeabilizzante costituito da pannelli in polistirolo sinterizzato e geomembrana HDPE.

Quando si parla di ambienti di lavoro ad alto rischio, Imperfoglia pone particolare attenzione alla salute dei propri operatori, tutti preventivamente edotti sulle problematiche esistenti nei casi specifici e in possesso degli attestati necessari previsti dalla normativa vigente per ambienti confinati.

VASCHE DI COLMATA

Considerata l’importanza del commercio via mare ed il crescente traffico navale, l’esigenza di mantenere navigabili porti e darsene rende necessaria una manutenzione periodica dei fondali marini.

Le vasche di colmata sono delle grandi vasche situate in prossimità dei porti, il cui compito è quello di accogliere gli elevati volumi di materiale derivante dalle attività di dragaggio del fondale prospiciente il porto. I fanghi escavati sono infatti considerati dei rifiuti e non possono essere semplicemente ributtati in mare al largo, ma vanno trattati come possibile fonte di inquinamento.

A tal fine, per operare nel pieno rispetto dell’ecosistema marino ed evitare un ritorno a mare dei fanghi, queste vasche vengono confinate perimetralmente e sul fondo attraverso un sistema di impermeabilizzazione composto da geomembrana in HDPE protetta da geotessuto non tessuto, sistema analogo a quello utilizzato nelle discariche.

Imperfoglia, partendo nel 2002 con le vasche di colmata del Porto di Livorno, realizza il rivestimento di vasche di qualsiasi forma e dimensione utilizzando materiali di prima qualità e tecnologie sempre aggiornate.

DEWATERING

Imperfoglia è specializzata nella progettazione e nell’istallazione di sistemi di Dewatering. La realizzazione di questi tipi di impianti avviene solitamente all’interno di vasche in cls al cui interno sono stoccati fanghi di qualsiasi tipo e si rende necessaria quando c’è la necessità di diminuire la quantità di fanghi da conferire in impianti autorizzati.

Quindi, in conclusione, con questo sistema si può ottenere l’estrazione di un copioso quantitativo di acqua e la conseguente diminuzione del volume di fanghi da trattare e conferire altrove.

BACINI IDRICI

Imperfoglia realizza l’impermeabilizzazione di bacini di ogni dimensione e tipologia, dagli invasi per l’irrigazione ai laghi ornamentali, dalle vasche di raccolta acqua piovana e neve a quelle antincendio, incluse le vasche per lagunaggio dei reflui animali e per la fitodepurazione che vengono realizzate mediante lo scavo di un sito di dimensioni variabili e successivamente impermeabilizzato con geomembrane in HDPE di diverso colore e spessore a seconda dalle esigenze. Inoltre, ci occupiamo anche di impermeabilizzazione di vasche in calcestruzzo, spesso usate come serbatoi di accumulo e trattamento in impianti di depurazione.

OPERE MARITTIME

Con oltre 20 anni di esperienza, Imperfoglia è specializzata nella realizzazione di opere marittime, lavori di dragaggio, realizzazione di moli in legno, rifacimento e ripristino di scogliere sia via terra che via mare.

Avvalendosi della partnership consolidata con imprese di fiducia che operano in tutto il territorio nazionale, per quello che concerne le opere di dragaggio è in grado di dare un servizio completo che si sviluppa in principio con la ricerca e la rimozione dei corpi morti, si articola con lo scavo subacqueo eseguito con mezzi marittimi e si conclude con il trasporto e il conferimento in impianti autorizzati dei fanghi identificati preventivamente con apposito CER.

Anche per la costruzione di pontili in legno Imperfoglia può garantire un servizio completo, infatti il suo operato è volto alla realizzazione della struttura portante secondo le disposizioni progettuali, ma si estende nel dettaglio fino ad occuparsi della realizzazione degli impianti elettrici e di quelli idrici.


I prodotti utilizzati

i prodotti utilizzati dall’azienda, da considerarsi tra i migliori esistenti in commercio, e l’esperienza maturata nel corso degli anni rende ottimale il servizio fornito. Il personale di cui Imperfoglia S.r.l. dispone è altamente qualificato; ciò è verificabile tramite i patentini rilasciati dall’IIS (ISTITUTO ITALIANO della SALDATURA di Genova) che periodicamente effettua verifiche del personale e ne qualifica le capacità con un esame scritto ed uno pratico.

Le più moderne tecnologie di cui dispone questa azienda garantiscono il massimo rispetto della normativa UNI 10567:2011 che ha per oggetto: geomembrane di polietilene per impermeabilizzazione di discariche controllate. Criteri generali per la saldatura ed il controllo della qualità dei giunti saldati, la qualificazione dei saldatori e delle procedure di saldatura.

La nostra azienda dispone di un team specializzato ad effettuare la verifica della tenuta dei manti mediante Ispezione Geoelettrica.

  • Geomembrane in HDPE da mm 1,00 a mm 3,00 (disponibili di colore verde,bianco,nero)

  • Geomembrane in LDPE da mm 0,3 a mm 3,00

  • Geomembrane rinforzate in LDPE da mm 0,2 a mm 1,00

  • Materassini bentonitici incollati,cuciti, agugliati

  • Bentonite in polvere ed in granuli

  • Tessuti non tessuti a filo continuo, fiocco e termolegati

  • Georeti a maglia romboidale

  • Materassini drenanti

  • Tubi di drenaggio

  • Pozzetti di ispezione

  • Teste di pozzo

  • Collettori per biogas

  • Stazioni di sollevamento

  • Studliner per rivestimento vasche in Cls e tubazioni per condotti e fognature